Il Consiglio Regionale dell’Umbria Approva il Nuovo Direttore Generale, Claudio Ricci: Inaccetabile Quando Mancano 15.000 Posti di Lavoro.

Perugia, 24 Ottobre 2017. Lo scandalo è compiuto. Il Consiglio Regionale ha approvato il nuovo direttore generale, con una indennità del +10% di costi (più le strutture di supporto).
Ho votato no in modo forte, perentorio e incisivo.
Una atto inaccettabile soprattutto in momento dove mancano i posti di lavoro (meno 15.000 dall’inizio della crisi) e la povertà è arrivata al 12%.
La Piazza e Google già indicano il nome. Io non faccio nomi ma se fosse quello “evocato” si tratterebbe di una “aberrazione” (con emergenti profili, da verificare) per una “mera” sparizione fra componenti politiche della maggioranza.
Se, in futuro, i cittadini ci daranno un “mandato di governo” regionale elimineremo subito la figura del “direttore generale” in quanto già esistono alcuni dirigenti regionali più che sufficienti (questa nuova figura sarà solo un “filtro aggiuntivo” che andrà a produrre meno efficienza).
Bisognava, più che spendere per il direttore generale, agire per ridurre sprechi e inefficienze per investire di più in sviluppo e lavoro, meno tasse e sostegni sociali.
Basta poltrone inutili.
Claudio Ricci
(Consigliere Regionale).