Strade Provinciali Italiane (130.000 km) e Umbre Abbandonate, Claudio Ricci: la Regione Umbria Intervenga e Solleciti il Governo.

Perugia, 28 Ottobre 2017 Le strade, in Italia, classificate come “provinciali” si attestano a 130.000 km (circa) e nella Regione Umbria, sul complesso della rete stradale (nelle differenti classificazioni principali, pari a 6648 km), rappresentano il 42% del totale (circa 2768 km).
Dopo la modifica del quadro istituzionale le Province, pur conservando la delega (Perugia e Terni in Umbria) alla manutenzione e riqualificazione delle strade, non sono dotate delle risorse minime per assicurare i servizi necessari di qualità e in sicurezza.
In una “interrogazione propositiva” (presentata in Consiglio Regionale) si chiede alla Giunta Regionale di conoscere se esiste un “quadro ricognitivo” regionale della situazione sulla manutenzione (ora con ampie complessità e difficoltà) delle strade provinciali e se (e quali) specifiche risorse si intendono destinare nei prossimi tre anni (2017/2020).
Inoltre si domanda se la Giunta Regionale, in assonanza con l’Assemblea Legislativa, intende sollecitare, di nuovo, il Governo italiano su tale necessità che, in generale, si riscontra nel Paese come già evidenziato dal Presidente di UPI Unione delle Province d’Italia.
La politica è tempo che, più che ai seggi sicuri, da “nominati e non eletti”, per le prossime elezioni nazionali, torni ad occuparsi dei “veri problemi” delle persone come le “buche sulle strade” e (principale tema) le azioni per sviluppare l’economia e le attività al fine di creare nuovi posti di lavoro.
Claudio Ricci
(Consigliere Regionale).