AURI Rifiuti in Umbria, Claudio Ricci: Bene Riaggregare i 4 ex ATI ma le Tariffe Devono Diminuire.

Perugia, 20 Novembre 2017.
L’AURI, Autorità Umbra per Rifiuti e Idrico, deve riaggregare gli attuali ex 4 ATI. Bene ma si deve dotare subito di una struttura operativa, una chiara strategia per smaltire le 120.000 tonnellate all’anno di rifiuti “indifferenziati” che rimarranno (anche raggiungendo il 70% di raccolta differenziata) e, quindi, fare una ricognizione degli impianti utilizzabili (e compatibili con l’ambiente).
Bene riaggregare i 4 ex ATI se, però, alla fine, si migliorano l’efficienza e diminuiscono i costi per i comuni e le tariffe per cittadini e attività.
La complessità si chiama ex ATI II, con i suoi 24 comuni, e la “famosa” gara (da 900 milioni €) aggiudicata son “solo” l’1% di ribasso e relativo incremento dei costi per i cittadini del 30%. Ovviamente AURI dovrebbe subito rivedere tale gara (peraltro nel quadro della complessa vicenda GEST/GESENU). Vigileremo Molto.