Blu Jet/Fly Volare Deve Restituire Tutti i 500.000 € Anticipati Inopportunamente da SASE Gestione Aeroporto, Claudio Ricci: Gli Organi di Controllo Intervengano.

Perugia, 25 Novembre 2017. Non ci sono vie di mezzo. Blu Jet/Fly Volare deve “restituire tutto”, quindi i 500.000 € e non la metà (come avrebbe citato ieri), visto che non ha attuato nessuno dei servizi promessi a SASE (gestione aeroporto dell’Umbria) e, peraltro, non aveva alcuna delle due autorizzazioni necessarie per farlo.
Si tratta di una “impropria acquisizione” (siamo cortesi) di danaro pubblico con profili, giuridici, “emergenti”. Auspichiamo che gli organi di controllo intervengano subito. C’è una discrasia in atto evidente, di soldi pubblici, e speriamo in un intervento.
La SASE ha commesso una “leggerezza grave” e non sente il “minimo dovere di giustificarsi”, di spiegare, di dimettersi (in altri paesi lo fanno per molto meno).
Il collegio revisori dei conti deve “muoversi”. Chiederò alla commissione controllo della Regione Umbria di attivarsi con una “audizione urgente” con i vertici di SASE (gestione aeroporto).
Ci si viene a raccontare (da parte di SASE) che andranno a recuperare una parte delle risorse (250.000 €) e il resto? È “disarmante” poi la promessa che ci sarà un nuovo contratto con Blu Jet/Fly Volare. Con quello che hanno fatto! Perseverare sarebbe “diabolico”…
Come mai SASE se si ritiene parte lesa (come evidente), hanno perduto 500.000 euro (“concessi” impropriamente per loro leggerezze), non hanno denunciato i fatti alla Procura della Repubblica di Perugia? Nessuno provi a “minimizzare i fatti” e state sicuri che il 30 novembre saremo all’Aeroporto (per verificare se lo stralcio promesso, 250.000 €, sarà stato restituito).
Claudio Ricci
(Consigliere Regionale).