Blu Jet/Fly Volare Non ha Ridato (Come Promesso) i 500.000 a SASE (Gestione Aeroporto dell’Umbria) per Servizi Mai Svolti da Blu Jet/Fly Volare.

Perugia, 5 Dicembre 2017. Nel Consiglio Regionale dell’Umbria di oggi l’Assessore con delega ha confermato che Blu Jet/Fly Volare non ha ridato (come, invece, aveva promesso entro il 30 novembre) i 500.000 € dati da SASE (Gestione Aeroporto) per servizi mai svolti da Blu Jet/Fly Volare (aveva promesso 9 linee aree e un aeromobile “basato” all’aeroporto: nulla è stato fatto) e con autorizzazioni mai ottenute (da cui le “repentine” diffide di ENAC, Ente Nazionale Aeroporti Civili).
Il nostro dovere era l’azione di controllo sugli atti e questo è ciò che abbiamo fatto per la tutela di risorse che sono pubbliche e anche a sostegno della stessa SASE (Gestione Aeroporto).
Per noi la “vicenda è chiusa” (altri organi di controllo, se lo riterranno opportuno, faranno ulteriori verifiche) e ci auguriamo che la SASE (avendo prima, però, individuato le responsabilità di questa “leggerezza”) riprenda, utilizzando ogni mezzo legale possibile, i 500.000 € per destinarli allo sviluppo delle linee aree ma attraverso accordi con compagnie aeree low cost (basso costo) solide, con una storia nei servizi di trasporto e con adeguate reti commerciali anche per attrarre flussi turistici.