In 150 “Delegati”, da Tutti i Comuni dell’Umbria, per l’Avvio del Cammino Verso le Elezioni Regionali 2020.

Perugia, 20 Gennaio 2018. In 150 “delegati”, da tutti i Comuni dell’Umbria, hanno partecipato (durante tutta la mattinata) all’inizio organizzativo verso le prossime elezioni Regionali in Umbria nel 2020. Una presenza “oltre le attese”.
Dopo le elezioni politiche, considerate una fase “intermedia”, inizierà il cambiamento civico civile (in Umbria e in Italia, quasi una fase “costituente”).
Sarà attivata (dopo le elezioni politiche) una “cabina di regia” per la gestione delle elezioni regionali in Umbria 2020. Subito inizierà l’individuazione di “candidati e riferimenti” nelle due liste civiche principali “Ricci Presidente” e “Italia Civica”. Già una ulteriore terza Lista è in itinere di programmazione.
Nelle prossime settimane inizieranno gli incontri nel territorio al fine di supportare possibili candidati e riferimenti nei territori. A primavera 2018 è prevista la prima “azione di comunicazione” e promozione regionale.
Le elezioni amministrative del 2019 saranno momento di “preparazione” di liste e candidati. In Umbria è necessario un cambiamento con la capacità di fare a partire dall’eliminazione di sprechi, inefficienze, burocrazia e, con le maggiori risorse, investire in sviluppo, lavoro, trasporti, meno tasse (a parsone e attività) e più servizi sanitari e sociali (per le persone e le famiglie in difficoltà).
La linea politica emersa è chiara: solo liste civiche e, dopo il 2020, un impegno dall’Umbria per la nascita di un grande partito nazionale civico, popolare e moderato ma incisivo e concreto.
Una “rivoluzione gentile”, come è stato ricordato, nei tanti e qualificati interventi da ringraziare molto anche per la qualità e le proposte.
Claudio Ricci
(Candidato Presidente della Regione Umbria nel 2020).