La Stazione Ferroviaria a Media Alta Velocità Deve Stare all’Aeroporto dell’Umbria in Perugia. Potenziare i Colleganenti Terni, Orte, Roma e Civitavecchia.

Perugia, 7 Aprile 2018. La stazione ferroviaria a media alta velocità deve essere realizzata all’aeroporto dell’Umbria dando priorità al raddoppio della linea Spoleto – Terni e al raddoppio selettivo della Foligno – Terontola. Sarà una di punti prioritari della campagna elettorale per le elezioni regionali 2020.
Perugia deve avere, quindi, tre stazioni: Aeroporto, Centro Città (Fontivegge) e S. Anna con la valorizzazione della Ferrovia Centrale Umbra. Per Terni occorre potenziale tutti gli assi trasportistici, sia stradali che ferroviari, e i servizi, con Orte, Roma e Civitavecchia. Valorizzare anche il “nodo” di Orvieto.
Tra i primi atti della nuova Giunta Regionale (nel 2020) ci sarà la costituzione di un gruppo progettuale (mettendo insieme le migliori energie tecniche dell’Umbria e internazionali) per progettare il centro intermodale all’aeroporto: sviluppo di linee aeree, stazione ferroviaria e raccordo con i nuovi assi ferroviari e stradali (anche valutando l’idea della variante ad alta velocità ferroviaria Roma – Ancona per l’Aeroporto e intercettando le aree di Gubbio e Gualdo).
Sarà uno slancio decisivo per l’economia, la cultura e il turismo come “passaporto di pace” nella terra umbra per il dialogo francescano.
Claudio Ricci
(Consigliere Regionale).