Il Consiglio Regionale dell’Umbria a Rischio di Illegittimità degli Atti. Claudio Ricci: Non si Poteva Sciogliere la “Lista Eletta” Ricci Presidente.


Perugia, 10 Aprile 2018. Il Consiglio Regionale dell’Umbria non é costituito nella pienezza istituzionale in quanto una “lista eletta” (Ricci Presidente) é stata, con atto discutibile, eliminata “sciogliendo” il gruppo che si era formato dopo le elezioni del 2015.
La causa? Una “discrasia” legislativa, fra la legge elettorale e il regolamento del Consiglio Regionale, mai sanata malgrado avessi, con numerose lettere da oltre un anno, segnalato l’anomalia.
Soprattutto perché, nel dubbio interpretativo, é stato sciolto il gruppo regionale, in un giorno, senza dare alcuna possibilità di replica o chiedere i pareri, al Ministero per gli Affari Regionali e alla fine Corte dei Conti, come doveroso?
Un fatto “gravissimo”, che mette forti dubbi anche sulla legittimità degli atti deliberati in assenza di una “lista eletta”. Come iniziale forma di protesta da oggi il sottoscritto (assegnato, contro la mia volontà, al gruppo misto) “non parteciperà più a nessuna votazione” ne in Consiglio e ne in Commissione. Proteste plateali, se non ci saranno soluzioni di buon senso, si annunciano per i prossimi Consigli Regionali.
Claudio Ricci
(Consigliere Regionale).