La Lista Eletta “Ricci Presidente” Non Può Essere Tolta dal Consiglio Regionale dell’Umbria. Claudio Ricci: Atti a Rischio di Illegittimità, Ci Saranno Azioni Plateali.

Perugia, 14 Aprile 2018. Continua, come se nulla fosse accaduto, la palese incongruità con cui sta operando il Consiglio Regionale dell’Umbria. Non può essere “eliminata” una lista eletta in Regione come la lista “Ricci Presidente” (le liste civiche hanno ottenuto, unitamente al voto diretto al candidato presidente, il 14% alle regionali del 2015).
Togliere una “lista eletta” non é giuridicamente e politicamente accoglibile.
Sono mesi che lo poniamo come “problema istituzionale” ed é inaccoglibile che il sottoscritto sia stata “assegnato” (contro la volontà) nel gruppo misto (nel quale non mi riconosco). Un fatto di una gravità inaudita per colpa di una legge elettorale non coordinata con il regolamento (come segnalato da oltre un anno).
La pazienza é conclusa. Come detto “non parteciperò più ad alcuna votazione” (le deliberazioni in Consilgio Regionale, senza una lista eletta, sono a rischio di illegittimità), ci saranno azioni plateali e si stanno valutando segnalazioni agli organi di controllo in ogni sede.
Claudio Ricci
(Consigliere Regionale).