Centrale ENEL di Bastardo, Anna Clelia Moscatini e Claudio Ricci: Occorre Chiarezza sulla Riqualificazione evitando che ENEL Abbandoni il Territorio.

Perugia, 24 Luglio 2018. Ieri ho depositato una interrogazione, in Consiglio Regionale dell’Umbria, sui progetti (anche legati al programma Futur-E) di riqualificazione delle centrali ENEL di Pietrafitta e Bastardo. In particolare per la centrale di Bastardo, in ampia correlazione con il capo gruppo in Consiglio Comunale della lista “Rinascita per Giano”, Anna Clelia Moscatini, intendiamo conoscere la situazione sul progetto di riqualificazione e sollecitare ENEL affinché continui a rimanere nel territorio con programmi sulle energie rinnovabili, tecnologie innovative (come, per esempio, la produzione di batterie per auto elettriche), attività di alta formazione e progetti di sviluppo turistico culturale del territorio.
Il Consigliere Comunale Anna Clelia Moscatini, ha seguito di notizie stampa, ha sollecitato ENEL affinché rimanga a Bastardo (anziché vendere solo ai privati) e si evitino “improbabili” ipotesi sin anche di trasformazione delle aree in spazi abitativi.
Nel riaffermare la contrarietà a tali prospettive, già espresse in numerose occasioni (fatto che farebbe impoverire il territorio), Anna Clelia Moscatini sollecita le forze istituzionali comunali e regionali, nonché i parlamentari neo eletti in Umbria, a farsi carico della situazione.
Sul piano politico locale, come cita il Consigliere Anna Clelia Moscatini, occorre che la maggioranza a Giano dell’Umbria (area politica di centro sinistra) assuma una posizione chiara, per il territorio, e non incerta per “mediare” in vista delle prossime elezioni comunali dell’anno 2019.
Claudio Ricci
(Consigliere Regionale).