Morte di Sergio Marchionne, è Stato un Geniale Pioniere. Claudio Ricci: l’Umbria Segua una Sua Visione e Produca le Batterie per le Auto Ecologiche 100%.

Perugia, 25 Luglio 2018. È morto Sergio Marchionne. Dal momento dell’annuncio un diluvio universale di rituali commenti verso una probabile santità, talmente ovvi e banali che non sarebbero, forse, piaciuti ad un pragmatico come lui. Così va il mondo: ci sono pure commenti critici fino a ieri (quando era in agonia) trasformati oggi, nel giorno in cui è andato a migliore vita, in positivi superlativi.
Sergio Marchionne è stato un “geniale pioniere” che, come spesso capita, non viene capito in vita anche se i risultati sono evidenti. La FIAT era fallita, lui l’ha salvata, dandogli un “respiro globale”, con FCA. Per lui il risultato, la vittoria sempre, non era importante ma “l’unica cosa che contava” (citando Gianni Agnelli a proposito di Juve).
Ora rimane la sua visione, le auto elettriche. Mi permetto di aggiungere un elemento: l’Umbria costruisca una “filiera produttiva e scientifica su questo”: gli accumulatori (le batterie) per auto elettriche (e le necessità civili) caricate da “energia rinnovabile” utilizzando le nuove tecnologie che “catturano” l’energia solare. Un sistema compatibile 100%, con l’ambiente, ivi incluso il riutilizzo dei materiali con cui saranno costruite le batterie elettriche.
Claudio Ricci
(Consigliere Regionale).