Si alla TAV Ferrovie, Si al TAP Gasdotto, Si all’Accordo ILVA Mittal. Claudio Ricci: all’Italia dei No Rispondere con i Si Civici, Civili e di Responsabilità.

Perugia, 8 Agosto 2018. Si TAV (Alta Velocità ferroviaria, anche per la tratta Torino-Lione), Si TAP Gasdotto (Trans Adriatic Pipeline), Si ILVA con la proposta Mittal (se ci saranno ulteriori ritardi si perderanno molti posti di lavoro). All’Italia dei No che, seminando “paure”, bloccano sviluppo e posti di lavoro, occorre rispondere con i Si di una Italia Civica, Civile e Responsabile.
In particolare sull’Alta Velocità, fondamentale per gli spostamenti di merci e di persone, non fare la Torino-Lione significa non essere connessi con la rete europea ad Alta Velocità, creano “danni” (inclusi due Miliardi € di penali) anche ai già gracili collegamenti dell’Umbria (l’Alta Velocità andrebbe portata, oltre che a Perugia, a Terni, Spoleto, Foligno, Assisi, Terontola Lago Trasimeno e Orvieto). Infatti arrivati a Milano/Torino avremmo “la rete europea” (con i quattro principali corridoi) per gran parte fortemente preclusa.
A fine agosto ho proposto una mozione, nel Consiglio Regionale dell’Umbria, proprio per sostenere il “Si alle opere per lo sviluppo italiano” e in particolare alle linea ferroviaria Torino-Lione utile all’Umbria.
Claudio Ricci
(Consigliere Regionale)