Dopo le Audizioni Inizia nella Regione Umbria l’Esame della Legge sulla Ricostruzione. Claudio Ricci: Semplificazione, Flessibilità, Sviluppo e Qualità.

Perugia, 8 Settembre 2018.
Lunedì prossimo la II Commissione Consiliare (del Consiglio Regionale dell’Umbria), dopo le audizioni, inizia l’esame della legge regionale sulla ricostruzione. È un “testo unico” che armonizza la norma nazionale con la legge urbanistica regionale (n.1 del 2015), quella sulla conclusione del sisma del 1997 (n. 1 del 2017) e le altre normative connesse. Un testo complesso ma che cerca, per la parte regionale, di semplificare, velocizzare e concedere flessibilità anche nelle destinazioni d’uso e le delocalizzazioni. Per Norcia, vista l’attuale situazione urbanistica, è essenziale per attivare le ricostruzione.
Ampia attenzione anche a qualità architettonica e del paesaggio con linee guida che anticipano i contenuti del nuovo PPR Piano Paesaggistico Regionale. Inoltre positiva la previsione del PSV Piano di Sviluppo dell’area della Valnerina al fine “utilizzare” le fasi di ricostruzione come “occasione” di sviluppo.
Mi auguro che tutti gli emendamenti proposti da tecnici, categorie e ambiti socio economici e sindacali possano essere approvati, per quanto possibile e consentito, per arrivare ad un testo “condiviso” da approvare velocemente in Consiglio Regionale.
Claudio Ricci
(Consigliere Regionale).