IKEA a Perugia Collestrada si Deve Fare Solo Dopo il Finanziamento del Nodo (Strada Esterna alle Gallerie) Altrimenti ci Saranno Gravi Problemi. Claudio Ricci: Chiedere, “Tutti Insieme” al Governo, 1 Miliardo € per il Nodo, “Opera Nazionale”.

Perugia, 16 Ottobre 2018. Il nuovo stabilimento IKEA “può essere realizzato” solo se, prima, verrà finanziato il nodo stradale esterno alle gallerie verso Perugia. Altrimenti è facile prevedere “blocchi stradali continui”, file e pericoli per la viabilità (già presenti ora). Molti problemi ci saranno nelle strade “minori”, a Ponte San Giovanni, con indotto negativo per il traffico dell’Umbria e la viabilità fra il Sud è il Nord d’Italia.
Mi auguro “vivamente” (su questo vigilerò in modo “molto incisivo”) che le autorizzazioni IKEA siano date “solo dopo” aver avuto la garanzia, economica, che il nodo di Perugia sarà realizzato. Le opere previste, in questa fase da ANAS, sono utili e significanti ma, di fatto, miglioreranno il flusso senza risolvere, in modo definito, il problema già oggi grave.
Credo che tutte le istituzioni comunali, provinciali, regionali, con parlamentari e senatori eletti, debbano chiedere, “tutte insieme”, al Governo il finanziamento del “nodo di Perugia” (almeno un Miliardo €) come opera nazionale strategica e prioritaria per l’Umbria.
Claudio Ricci
(Consigliere Regionale).