Mozione nel Consiglio Regionale in Umbria a Sostegno della Linea ad Alta Velocità Torino – Lione. Claudio Ricci: Essenziale per Connettere l’Umbria e l’Italia alla Rete Europea ad Alta Velocità. Arrivati a Torino Finiremmo in un Binario Morto Ferroviario.

Perugia, 30 Ottobre 2018. Nei lavori dei prossimi Consigli Regionali in Umbria sarà posta, all’ordine del giorno, la mia mozione sulla necessità di completare, velocemente, la linea ferroviaria, ad Alta Velocità, per passeggeri e merci Torino – Lione.
È un “nodo strategico” essenziale di connessione dell’Italia, attraverso il corridoio mediterraneo, alla rete europea ad Alta Velocità Ferroviaria. Come noto la penale prevista, qualora si interrompessero i lavori, è di 2 Miliardi € mettendo a rischio 6/8.000 potenziali posti di lavoro. La gran parte della linea ferroviaria è in galleria e, ogni anno, con essa si riduce, come “gas serra”, tutelando quindi l’ambiente, un equivalente pari ad una città di 300.000 residenti.
In Umbria, nell’ultimo periodo, si parla molto, giustamente, di nuove infrastrutture e servizi ad Alta Velocità ferroviaria (ho depositato molte proposte sin dal luglio 2015). Senza il “nodo” Torino – Lione non avremmo la connessione ottimale alla rete europea finendo come in un “binario morto” (giunti dall’Umbria a Torino). Spero che anche i comuni dell’Umbria si mobilitino per questa opera essenziale per lo sviluppo.
Claudio Ricci
(Consigliere Regionale).