Oltre 150 delegati dai territori, alla Sala Brugnoli in Perugia (Consiglio Regionale), per l’Iniziativa del Movimento Civico (“Ricci Presidente – Italia Civica”) verso le Elezioni Regionali 2020 sul tema “Strumenti Gestionali e Finanziari di una Regione”.

Perugia, 24 Novembre 2018. Ampia partecipazione, oltre 150 durante la mattinata, a Palazzo Cesaroni (Sala Brugnoli) sede del Consiglio Regionale in Umbria, per l’iniziativa del movimento civico (gruppo in Consiglio “Ricci Presidente – Italia Civica”) verso le elezioni regionali dell’Anno 2020. Claudio Ricci si candiderà alla presidenza della Regione con “sole liste civiche” (saranno tre).
La tematica trattata, di ampio interesse, gli “strumenti gestionali e finanziari” di una Regione per “cambiare ma con la capacità concreta, e finanziaria, di fare”. Sono intervenuti, oltre a Claudio Ricci, Floriano Ventura, Maria Rosaria Ferraro, Mario Sereni, Rosita Miani, Pasquale Di Bacco, Anna Clelia Moscatini e Giovanni Ceccotti (approfondendo, in modo dialogante, i principali temi regionali per l’Umbria).
Il movimento “Ricci Presidente – Italia Civica” ormai può contare su alcuni numeri organizzativi (citati durante l’incontro): 13 incontri partecipativi e tematici svolti (tutti molto frequentati), una “rete effettiva” di oltre 500 “rifermenti rappresentanti nei territori” e oltre 500 proposte per l’Umbria depositate in Consiglio Regionale.
Emerge una priorità: eliminare sprechi, inefficienze e burocrazia per avere di più da dedicare a sviluppo per creare nuovi posti di lavoro (ne abbiamo perduti 15.000 in dieci anni), servizi migliori ai cittadini a partire da sanità, formazione e trasporti, nonché sostenere di più le famiglie in difficoltà nei territori (sono oltre 30.000 nella Regione).
Sabato 19 Gennaio 2019 (dopo la pausa natalizia), presso il Park Hotel in Ponte San Giovanni (ore 10), inizia la fase “organizzativa e di individuazione dei candidati” per una “adeguata formazione, azione territoriale e di comunicazione”.