Perugia, 28 Novembre 2018. Serve un Partito Civile con un Leader di Caratura Europea e Persone Capaci di Fare. Claudio Ricci: in Umbria con il Movimento Civico si puó dare un Contributo. Priorità Meno Sprechi per 40 Miliardi € in Più, all’anno, da Investire Evitando Nuovi Debiti.

Perugia, 28 Novembre 2018.  Un nuovo soggetto civico, civile, popolare ed europeo in Italia “può e deve nascere”. Dall’Umbria il movimento civico “Ricci Presidente – Italia Civica” può dare un contributo dal basso con una ormai “ampia rete di persone e proposte”.
Per fare tutto questo, un ampio movimento “civile della nazione”, necessario per “consolidare la nostra democrazia ed economia”, serve una figura nota, credibile e al vertice, ora in un quadro europeo e internazionale, nonché soggetti nazionali che supportino la proposta in termini di comunicazione e organizzazione. Evitando “partitini, gruppetti e associazioni”, pseudo nazionali, destinate a nascere e, presto, a svanire. Il nome del leader? Difficile individuarlo ma da gennaio 2019 potrebbe emergere… La carta dei valori e delle priorità? La Costituzione “quasi perfetta” (dice molto) e per gran parte ancora è “attuale”. Il metodo? Tornare alla formazione, selezione e credibilità della classe dirigente che sappia fare in concreto e in relazione alle possibilità economiche. Poche promesse e parole, meno immagine e più fatti per gli italiani. Tradotto: più posti di lavoro reali, più risorse economiche da spendere e più sostegni alle famiglie in difficoltà. Le risorse? Eliminare sprechi e inefficienze in modo da ottimizzare la spesa pubblica (830 Miliardi € all’anno) riducendola del 5% (valore realistico). Avremmo oltre 40 miliardi €, in più all’anno, reali (e non attivando nuovi debiti) da investire (il doppio dell’attuale “legge finanziaria”). È questo che bisogna fare, il resto sono parole, immagine, selfie e passerelle televisive “poco inutili” agli italiani.
Claudio Ricci
(Consigliere Regionale).