Audizione, in Commissione Regionale, della SASE Gestione Aeroporto Umbria, Claudio Ricci: Sono 10 Mesi che Attendiamo l’Incontro (Visto il Calo dei Passeggeri, del 10%, nel 2018). Significa che, Malgrado il Sostegno Regionale, i Consiglieri contano Poco.

Perugia, 22 Marzo 2019. Sono passati dieci mesi da quando abbiamo chiesto un “dialogo”, in audizione presso la II Commissione in Consiglio Regionale, con la SASE (gestione aeroporto). È evidente che i Consiglieri Regionali (malgrado le risorse investite dalla Regione) sono considerati “poco” (ne prendo atto). Malgrado rappresentano i cittadini, diciamo “elettori”.
Eppure la diminuzione del 10% dei passeggeri, nel 2018 (scesi a 225.000 movimenti), e le ampie problematiche rilevate (servizi e alcune nuove linee annunciate e mai svolte) avrebbero giustificato tale approfondimento.
Le potenzialità ci sarebbero (almeno per il raddoppio dei passeggeri) per l’aeroporto come “motore” economico e turistico dell’Umbria. Occorrono 3 milioni di euro in più, all’anno (da investire per ampliare le attività con compagnie aree solide e ampie reti commerciali), e bisognerebbe pianificare la stazione (a media alta velocità ferroviaria) all’aeroporto potenziando le ferrovie, con il raddoppio anche parziale, delle tratte Spoleto – Terni e Foligno – Terontola.
Comunque, malgrado la considerazione “molto relativa” dei Consiglieri Regionali, esisterebbe anche uno “stile” che dovrebbe essere sempre teso al dialogo (almeno cortese) anche se con posizioni diverse.
Dopo dieci mesi di attesa (e in prossimità della scadenza del mandato del Consiglio di Amministrazione della SASE) a questo punto “non interessa nemmeno a me” una audizione che, vista la situazione, sarebbe, sul piano degli effetti, virtuale.
Claudio Ricci
(Consigliere Regionale).