Non Abbiamo Partecipato alle Europee e le Analisi, con Numeri Attribuiti a Lista RICCI 1 e 2, Non Sono Estensibili alle Regionali. Nel 2015 le Tre Liste Ricci ottennero il 14% in Umbria, alle Regionali 2019 possiamo Raddoppiare i Consensi e Vincere.

Perugia, 31 Luglio 2019. Non ho partecipato alla elezioni europee 2019 in nessuna lista ne civica ne politica. Conseguenza, le “proiezioni”, meglio sarebbe dire le “estrapolazioni”, dei risultati europei alle elezioni regionali in Umbria 2019 (dove si voterà, sopratutto, la persona candidato/a presidente e le liste dei candidati) non rispondono ad alcun elemento “ne reale, ne statistico” (non essendo riferite ad alcun sondaggio, scientificamente valido, soggetto a leggi che ne regolano la diffusione).
Peraltro le citazioni “Ricci 1” e “Ricci 2” (di oggi) non rispondono ne alla realtá delle liste che verranno presentate (saranno tre così denominate: Ricci Presidente, Italia Civica e Proposta Umbria) ne ai voti che saranno diretti solo al candidato presidente (infatti si eleggono, separatamente, presidente della Regione e Consiglieri dell’Assemblea Legislativa dell’Umbria).
Senza entrare nella “origine creativa” di tale indicazione (che comunque, riportando il mio nome RICCI, crea “evidente imbarazzo”: voglio essere molto comprensivo) l’unico dato reale è il risultato delle tre liste civiche, afferenti a RICCI, circa il 14% ottenuto alle elezioni regionali del 2015.
Valutando, ora, la nostra “maggiore organizzazione della coalizione civica con RICCI” (circa 30 incontri regionali già svolti, tutti molto frequentati, 500 proposte depositate in Consiglio Regionale e già la comunicazione elettorale attivata) e molti maggiori ambiti trasversali, “fra gli incerti e il non voto politico”, pensiamo di poter sin anche raddoppiare i consensi e vincere, fra i candidati presidenti, le elezioni regionali 2019.
Claudio Ricci.