Cultura e spettacoli quasi “azzerati” nel primo anno del Coronavirus.

21 Febbraio 2021. Incontri, cultura e spettacolo dal vivo “quasi azzerati” nel primo anno del Coronavirus. I dati degli ingressi nel 2020 (rispetto al 2019), diffusi dalla SIAE (Società Italiana degli Autori ad Editori), sono ben chiari. Meno 83% per lo spettacolo dal vivo e la musica. Meno 78% per mostre ed esposizioni. Meno 77% per gli eventi sportivi. Meno 70% per cinema e teatri. Gli spazi teatrali in Italia, nelle differenti tipologie, sono 6.000 diffusi finanche in piccolissimi luoghi ed essenziali per l’economia culturale, turistica e gli aspetti sociali. É uno degli ambiti “più colpiti” dal Coronavirus a cui dare attenzione (Foto, teatro Olimpico di Vicenza, tratta da www.sipario.it).