Nasce il Movimento Turistico dell’Olio: un progetto per valorizzare identità e paesaggio.

12 Marzo 2021. Si é attivato, in questi giorni, il Movimento Turismo dell’Olio, promosso dai consorzi di Puglia, Umbria, Calabria, Lombardia e Abruzzo. Un centinaio sono le strutture già associate presiedute da Donato Taurino. L’iniziativa, opportuna e molto apprezzabile, si pone in linea con il Movimento Turismo del Vino. L’obiettivo dei promotori é, si legge, la promozione dei territori olivicoli, la valorizzazione della cultura dell’olio extravergine nonché come, tutto questo, può diventare “prodotto turistico” del gusto e delle esperienze ambientali autentiche. Sull’oleoturismo si sta evolvendo il quadro normativo italiano e la tematica si integra con la tutela dei paesaggi culturali del nostro Paese. Foto, dall’archivio personale, la storica estensione di olivi, con i beni culturali, all’isola Polvese, lago Trasimeno in Umbria (Claudio Ricci).