Turismo italiano al bivio: investire o diventare preda. Analisi de “Il Sole 24 Ore”.

29 aprile 2021. Il Sole 24 Ore, quotidiano economico, ha, con una diretta live di ieri, a cura di Rosalba Reggio (foto, tratte durante la diretta), affrontato il tema del turismo italiano al bivio: investire o diventare preda. Magda Antonioli (Professore Universitá Bocconi di Milano) e Gabriele Burgio (Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Alpitour) hanno citato molte, significanti ed operative, riflessioni per migliorare la qualità dell’offerta con una maggiore attenzione al marketing territoriale e, quindi, ai piani di valorizzazione delle località come sistema e non solo come singole attività turistiche. Il mercato, dopo un 2020 “molto complesso”, mostra “segni di ripresa” e le prenotazioni si stanno intensificando con punte previste per la fine di giugno. C’è voglia di viaggiare e, forse, i dati potrebbero rivelarsi anche “entusiasmati” (soprattutto degli italiani, ed europei, in Italia), comunque il riequilibrio, in particolare dei flussi internazionali, é prevedibile nel 2024. Gli investitori stranieri, che comprano alberghi, sembrano interessati non solo alle grandi strutture ma anche ad hotel con 50 camere (circa), in mete più piccole con unicità, qualità e autenticità d’atmosfera ma dotate di adeguati trasporti.