Il turismo cresce del 20%, nei mesi di luglio-agosto, ma ancora siamo lontani dal 2019.

26 agosto 2021. Turismo in crescita, del 20% rispetto al 2020, ma nei soli mesi di luglio-agosto (soprattutto con gli italiani in Italia). La spesa é diminuita del 2% circa. Più turismo in estate ma siamo lontani dal 2019 (anno prima del Coronavirus con 436 milioni di pernottamenti in Italia). Questi alcuni dati citati ieri, da Sky tg24. Un settore che valore il 13% del PIL Prodotto Interno Lordo (occupa 4.2 milioni di persone) e porrebbe crescere, secondo il Ministero del Turismo, sino al 20% del PIL. In estate bene mare, montagna, turismo extralberghiero, piccoli luoghi ed itinerari minori (gli ospiti cercano spazi ampi come fossero “isole sicure” e, 1 su 3, si é spostato nella propria regione). Più complessa la situazione nelle città d’arte. L’immagine italiana nel mondo é ottima e, per richieste informative, siamo “primi in Europa”. Gli investitori esteri guardano con attenzione anche ai piccoli alberghi (boutique hotel). Nel PNRR (Piano Nazionale Ripresa e Resilienza), e con risorse europee, ben 5 Miliardi € saranno destinati al turismo per migliorare ospitalità e servizi (114 milioni saranno destinati anche per un “hub nazionale” al fine di commercializzare, anche con Internet, i nostri prodotti e, speriamo, creare un osservatorio nazionale evoluto). Fra le tendenze, nel medio periodo, il turismo di lusso da Cina, Russia, Regno Unito (foto www.adhocnews.it).