Mappa “Ecdc” Coronavirus fine 2021: l’Italia é “rossa” con un rischio “alto”.

30 dicembre 2021. Nella mappa Ecdc (European Centre for Disease Prevention and Control) l’Italia passa “tutta in rosso o rosso scuro” in relazione alla situazione del Coronavius. L’analisi é relativa alle persone risultate positive, al Covid-19, negli ultimi 14 giorni, ogni 100 mila abitanti, e sulla percentuale di positivi sul totale delle analisi effettuate. Sono “rosse” Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna; tutte le altre sono in “rosso scuro”. Mappe di questo tipo (citiamo quella nel sito www.gazzettadelsud.it), senza un’adeguata “comunicazione istituzionale”, rischiano di indurre “effetti negativi” sui viaggi, in particolare turistici, nonché creare un “valore percepito negativo” con indotti su ambiti socio economici e culturali. Si conferma, insieme alla ben nota emergenza geo-sanitaria, anche una “pandemia nelle comunicazioni”, che creano incertezze, con informazioni che spesso hanno citato (nel 2020-21) “tutto e il contrario di tutto”.