Esclusività e locale di qualità: le opportunità 2022 per valorizzare i borghi italiani.

3 gennaio 2022. Tutto sarà in “in attesa di revisione”, questa la tendenza socio culturale, anche nel turismo, per il prossimo periodo (secondo le prospettive tracciare dal quotidiano “Il sole 24 ore”) con prevalenza di “aspetti creativi ed emotivi”. Occorre puntare su “esclusività, edizioni limitate e il locale di qualità” (visto che non potremo andare, facilmente, lontano). Nuove relazioni, “fra persone e digitale”, caratterizzeranno i prodotti che uniranno “aspetti materiali e immateriali”. In questa prospettiva si segnala il fondo da 1 Miliardo € (Piano Nazionale Ripresa Resilienza) per il “rilancio dei borghi”: 21 (con un finanziamento di 420 milioni €) verranno decisi da regioni e province autonome; 229 (fondi per 580 milioni €) verranno individuati con un “bando pubblico in scadenza il 15 marzo 2022”. Un’opportunità per valorizzare “luoghi e itinerari minori” offrendo viaggi “più autentici, emozionali e verso mete come fossero isole felici e sicure”. Foto: il numero di gennaio 2022 dell’ottima rivista dei “Borghi più belli d’Italia” (www.borghipiubelliditalia.it).