Turismo e famiglie italiane: il 27% segnala una riduzione del reddito dopo il Coronavirus.

13 gennaio 2022. Ripresa del turismo italiano, nel tempo del Coronavirus, e finanza delle famiglie sono due ambiti molto connessi fra loro. L’indagine, di Consob e GfK Italia, mette in evidenza che il 27% degli intervistati “segnala una riduzione del reddito familiare, temporaneo o permanente”. Una quota analoga (28%) cita di “non essere in grado di gestire una spesa imprevista di 1000 €”. Un dato, invece positivo, emerge dalla cultura digitale: il 28% degli italiani dice di “utilizzare i servizi online (Internet) più di quanto facesse prima delle Pandemia”. Indicazioni preziose per chi pianifica le offerte turistiche, in particolare nel mercato dei viaggi degli “italiani in Italia”. Per sollecitare le “fasce di popolazione più colpite dalla crisi”, all’acquisto di una vacanza, occorre (nei segmenti commerciali) “modulare i prezzi” con una buona “accoglienza familiare più empatia, cortese” e “prodotti poco costruiti, autentici, locali e su misura a tiratura limitata”. Sempre più, la promozione e vendita turistica, dovrà essere attivata con i propri siti Internet (Foto da www.universomamma.it).