I teatri della Regione Marche sono nella “Lista dei candidati” italiani a Siti UNESCO.

12 maggio 2022. I “teatri storici della Regione Marche” sono (dal novembre 2021) nella “Lista dei candidati” italiani a Patrimonio Mondiale UNESCO. Nel maggio 2022 é stata presentata la candidatura con un “protocollo d’intesa” fra la Regione e i comuni coinvolti (al fine di procedere con il Dossier di Candidatura e il Piano di Gestione). Dalla seconda metà del Seicento e per tutto l’Ottocento il teatro si sviluppò nelle Marche con sistema diffuso e caratteri costruttivi, decorativi e d’uso conservati in autenticità e integrità. Sono “un’eccezionale valore culturale” in una comunità che vede i teatri come culle di spettacolo e baricentro di attività, incontri e relazioni. Ben 113 i teatri nelle Marche (61 quelli inclusi nella candidatura), già censiti nel 1868, e ricordando illustri personalità della musica come Pergolesi, Spontini e Rossini. La candidatura include aspetti immateriali e documentali costituiti da: 159 biblioteche; 74 luoghi che tutelano il patrimonio; 31.000 manoscritti e 46.000 stampe musicali; 2.368 nomi di musicisti, cantanti, autori e artigiani d’opera (Foto da www.teatrimarche.it).