Il turismo vale il 6-13% dell’economia italiana: gli stranieri sognano sapori, sole e cultura.

5 agosto 2022. Il turismo rappresenta, per l’Italia, un comparto economico rilevante che, in termini di PIL (Prodotto Interno Lordo), si attesta al 13%. Bisogna, però, rilevare che l’Istat calcola “solo” un 6%, del PIL, sviluppato direttamente dal turismo. Solo con l’indotto la percentuale raddoppia ma computando servizi non esclusivamente turistici come ristorazione e trasporti. Per quanto attiene agli ospiti internazionali arrivati in Italia, o che pensano di farlo (magari “immaginando” il nostro paese), é interessante l’analisi dei motivi. Al primo posto: enogastronomia, bel tempo e clima, città d’arte; seguono: patrimonio artistico culturale, lo stile di vita e il mare; infine: l’accoglienza e lo spirito delle persone, la montagna e l’eccellenza in settori come la moda o il design (fonte: Ministero del turismo, 2021). É bene ponderare, al meglio, questi aspetti per ben pianificare l’offerta e la valorizzazione delle mete turistiche (foto tratta dal sito Internet www.officinaturistica.com).