Conferenza sul turismo a Chianciano Terme: rimodulare l’IVA alle quote dei Paesi europei.

26 ottobre 2022. Gli “stati generali del turismo”, per la definizione del “Piano Strategico 2022-2027”, sono un’opportunità per mettere insieme tutte le componenti del turismo italiano. Fra i molti aspetti limitiamo a tre gli ambiti da segnalare. Primo: considerare strategici i Siti UNESCO italiani (siamo primi al mondo con 58 Siti) per definire un piano di promozione (essendo, i Siti UNESCO, i luoghi più noti al mondo) dell’Italia a livello internazionale. Secondo: Rimodulare l’IVA sul turismo a livelli analoghi alle Nazioni europee a noi competitrici. Inoltre su tutti gli investimenti, di natura pubblica, il 15% andrebbe destinato a “formazione e turismatica” (anche per la vendita Internet). Terzo: Bisognerebbe, con norma, rendere obbligatorio (nei “comuni turistici” o con più di 5.000 residenti) il Piano di Sviluppo Turistico Comunale (PSTC) “vincolando” le risorse della Tassa di Soggiorno (applicata dal 13% dei comuni) “solo a tale scopo” (foto, di Chianciano Terme dove si svolge la conferenza sul turismo, tratta dal sito Internet www.valdichianaliving.it).